A-E | F-J | K-O | P-T | U-Z

Adesione su base collettiva

Adesione al Fondo Pensione Aperto sulla base di accordi esistenti (contratti collettivi, accordi quadro, accordi presi anche a livello aziendale, accordi tra lavoratori autonomi e liberi professionisti, accordi tra soci lavoratori ...).

Adesione su base individuale

Modalità di adesione al Fondo Pensione Aperto, caratterizzata dalla presenza di un contratto stipulato direttamente tra il singolo aderente ed il Fondo.

Assegno sociale

Dal 1° gennaio 1996 l’assegno sociale ha sostituito la pensione sociale erogata alle persone dai 67 anni in su con particolari necessità di copertura finanziaria. Si tratta di una prestazione previdenziale per i cittadini UE che soddisfano i seguenti requisiti

  • età di 67 anni
  • residenza in Italia
  • Reddito nullo o di modesto importo.

L’importo dell’assegno viene determinato annualmente ed è esente da imposte. Per il 2019 esso è pari a 458,00 euro al mese (per 13 mensilità per annualizzare tale importo). Il reddito non deve superare i massimali stabiliti annualmente per legge, i quali sono differenti a seconda che si tratti di un pensionato coniugato o meno. Nel primo caso si tiene conto anche del reddito del coniuge.
Per il 2019 il limite al reddito annuo è fissato in 5.954,00 euro per il pensionato non coniugato, in 11.908 euro per chi invece lo è.

Contribuzione definita

In un fondo pensione a contribuzione definita è certa la misura della contribuzione, la prestazione finale invece varia in rapporto all'andamento della gestione e del rispettivo rendimento. L'entità del flusso contributivo, nel caso di adesione individuale è a libera scelta dell'aderente. Nel caso di adesione collettiva tale entità è costituita dai contributi del lavoratore, del datore di lavoro nonché dalle quote di Tfr, ed è determinata dalle fonti istitutive.

Duration

Durata media ponderata di tutti i pagamenti per interessi e per rimborso di capitale di un’obbligazione o di un altro titolo a reddito fisso a lungo termine. La duration viene quindi definita anche come la durata media di immobilizzazione di un investimento di capitale. La ponderazione è calcolata sulla base dei valori attuali dei flussi di denaro previsti alle varie scadenze. Questo indice temporale permette di stabilire la variazione del valore di un titolo a reddito fisso in caso di aumento o di calo dei tassi di interesse. In linea di massima, con l'aumentare della duration si accresce anche la sensibilità al tasso di interesse: in presenza di tassi in aumento, più è elevata la duration di un'obbligazione, maggiori saranno le perdite in conto capitale alle quali essa e soggetta (ovvero gli aumenti in conto capitale, in caso di tassi in calo). La sensibilità al tasso di interesse può essere rilevata, più esattamente che attraverso la duration, per mezzo della cosiddetta modified duration.